Funghi “curativi”: energia e benessere

Sento parlare spesso di integratori a base di funghi, a cosa servono e sono sicuri?

Sono oramai tanti gli studi scientifici che dimostrano ciò che la tradizione orientale, in particolare quella cinese, conosce da millenni ovvero che determinati funghi hanno rilevanti capacità salutistiche.

Si è visto infatti che, grazie ad alcune sostanze in essi contenuti, in particolare i betaglucani modulano la risposta immunitaria favorendo la produzione di interleuchine, interferoni, linfociti T, cellule natural-killer e macrofagi. Inoltre molti di essi hanno anche altre proprietà: toniche, antiossidanti, antalgiche, ipocolesterolemizzanti, ipotensive, ipoglicemizzanti, epatoprotettrici.

Caratteristiche principali dei funghi:

– Rafforzano le difese immunitarie

– Contribuiscono alla depurazione dell’organismo

– Aiutano a ritrovare il peso ideale

– Combattono gli eccessi di colesterolo e glicemia

– Aumentano le energie psico-fisiche

– Purificano la pelle

 

L’azione dei principali funghi con azioni salutistiche si manifesta soprattutto a livello dei seguenti sistemi:

Cordyceps: apparato cardio-respiratorio, apparato uro-genitale

Maitake: fegato e sistema cardiovascolare

Reishi: tessuto connettivo, sistema cardiovascolare, sistema nervoso, sistema immunitario

Shiitake: fegato, sistema cardiovascolare, sistema immunitario

Infine per rispondere alla domanda sulla sicurezza possiamo dire che non ci sono controindicazioni o effetti collaterali derivanti dall’uso dei “funghi curativi”, la nostra raccomandazione è sempre quella di scegliere sulla base della qualità e seguire i consigli di personale esperto.

Zea consiglia
[products ids=”2287, 2282, 2286, 2211″ sku=””]

Condividi: