Il magnesio ha un ruolo nella prevenzione dei disturbi cardiovascolari?

Recenti evidenze suggeriscono che maggiori apporti di Magnesio possano aiutare le persone con rischio cardiovascolare elevato a vivere più a lungo. Il Magnesio può supportare la salute del cuore attraverso una modulazione della pressione arteriosa, l’inibizione piastrinica e il miglioramento della funzione endoteliale.

Lo studio prospettico PREDIMED (Studio di Prevenzione con la Dieta Mediterranea) ha valutato l’associazione tra assunzione di magnesio e disturbi cardiovascolari e rischio di mortalità in una popolazione mediterranea ad alto rischio cardiovascolare.

7216 uomini e donne con elevato rischio cardiovascolare ed età compresa tra i 55 e gli 80 anni hanno fatto parte dello studio: consumavano una dieta mediterranea integrata con noci o con olio di oliva o con un basso contenuto di grassi nel gruppo di controllo. La mortalità è stata accertata con National Death Index e cartelle cliniche. I soggetti sono stati seguiti per 5 anni e lo studio ha evidenziato che quelli che assumevano più alte concentrazioni medie di Magnesio (442 mg/die) avevano una riduzione del 34% di mortalità per tutte le cause rispetto a quelli che assumevano concentrazioni medie più basse di Magnesio (321 mg/die) (HR: 0,66, 95 % CI: 0.45, 0.95, P < 0.01 ). Gli autori dello studio concludono che l’assunzione di Magnesio nella dieta è inversamente associato al rischio di mortalità negli individui mediterranei ad alto rischio cardiovascolare.

Le noci sono un alimento ricco di magnesio, questo si trova in molti altri cibi e in questa pagina trovi una tabella con il contenuto di magnesio negli alimenti http://www.valori-alimenti.com/cerca/magnesio.php

Ricordare anche che nelle situazioni di stress il sistema nervoso consuma molto più magnesio rispetto a condizioni di equilibrio rischiando spesso di andare in carenza di questo elemento, consigliamo quindi in questi casi o nelle situazioni in cui l’alimentazione non sia particolarmente “sana” di assumere degli integratori di magnesio per risanare le scorte dell’organismo.

Guasch-Ferre M, Bullo M, Estruch R, Corella D, Martínez-Gonzalez MA, Ros E, Salas-Salvado J, et al; on behalf of the PREDIMED Study Group. "Dietary Magnesium Intake Is Inversely Associated with Mortality in Adults at High Cardiovascular Risk." J Nutr. 2013

Zea Consiglia

[products ids=”6389, 5958, 2311″ sku=””]
Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.