YOGA, una disciplina ecologica

Lo yoga, una disciplina ecologica

Quando affermiamo che lo yoga è una disciplina ecologica lo intendiamo in senso ampio e metaforico; ci riferiamo primariamente al suo ruolo di pratica altamente depurante, a livello fisico e mentale.

Nel dettaglio:

  1. Partendo dagli aspetti più pratici, lo yoga può essere praticato ovunque, senza necessità di alcun attrezzo o struttura speciale.
  2. Tutta la filosofia yoga è impregnata da un profondissimo legame con la Natura: l’uomo ne è parte e ad essa anela costantemente. Gli asana stessi sono immagini di alberi, piante, animali e ci invitano ad appropriarci della simbologia che recano con sé; offrono l’opportunità di una riscoperta semplice delle possibilità del corpo e delle sue meraviglie in modo primordiale, senza le distrazioni di una qualunque attività strutturata, tecnica o coreografata.
  3. Lo yoga non è solo una disciplina fisica, ma si preoccupa anche della nostra mente intrinsecamente legata al benessere dell’intero ecosistema psico-fisico: una aspirazione della disciplina è proprio la pulizia dello spazio mentale dalle scorie della nostra quotidianità, inquinante anche a livello umano. Si ha costantemente bisogno di depurarsi dallo stress della giornata, dalle piccole e grandi rabbie a lavoro, dalle frustrazioni della vita privata: se per detergere il corpo usiamo il piacere della doccia, per la nostra mente dobbiamo ricorrere ad altro… Ad esempio, ad una rigenerante doccia yogica!
  4. Spesso lo yoga esce dal tappetino e diviene uno stile di vita: non è raro si abbracci un approccio all’esistenza più snello, frugale e semplice. Si limita il consumismo sfrenato e l’ossessione per le apparenze in nome di una scoperta (o riscoperta) di valori più profondi, autentici e ed essenziali. In genere questa virata rispetto alla scala di valori usuale fa spostare le preferenze verso scelte più sostenibili e ecologiche a tutto vantaggio della nostra salute e di quella dell’ambiente intorno a noi.

Riscoprire il nostro legame con la Natura, anche attraverso lo yoga

Lo yoga si presta enormemente a essere una disciplina ecologica perché l’armonia tra il dentro e il fuori è parte integrante della filosofia.

Il ritorno all’essenziale, al midollo, costituisce un altro aspetto in assoluta controtendenza rispetto agli sprechi che caratterizzano il consumismo e distruggono l’ambiente che ci circonda. Noi siamo fatti della stessa materia della Natura e siamo in connessione strettissima con essa: riscoprire questo contatto rappresenta innanzitutto un’opportunità di evoluzione personale e spirituale, ma, a livello globale, è certamente  una delle soluzioni per salvare il nostro amato pianeta.

 

Condividi:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.